THE BONFIRE GAME

Una storia di Scenari, Generi, Personaggi e Conflitti

Storie attorno al falò

Per migliaia di anni, l'umanità ha dato vita a racconti incredibili. Storie d'azione, d'avventura, di terrore: ce n'è per ogni gusto. Se volete ascoltare queste grandi storie, allora siete nel posto giusto. Ma se foste proprio voi a raccontarle? Beh, allora siete nel posto perfetto: attorno alla luce danzante del falò di The Bonfire Game.
PROGETTO
Ideazione e sviluppo del gioco
Strategia di comunicazione
Prodotti multimediali
Campagna di crowdfunding
ANNO
2022

L'inizio del viaggio

Atto I

Nascita di un gioco di carte

The Bonfire Game è un gioco di carte in cui si raccontano storie. A patto che ci si riesca, beninteso. Per farlo, infatti, si dovranno superare i cattivissimi Ostacoli e Colpi di scena lanciati dalle altre persone sedute attorno al nostro falò immaginario. Va bene, ma perché un’agenzia di storytelling ha creato un gioco di carte? La risposta più semplice è perché ci piacciono i giochi di carte e volevamo davvero crearne uno. In realtà, tutto è partito a maggio del 2021, dall’idea di sviluppare uno strumento che insegnasse alle persone a raccontare delle storie. Poi, con il passare delle settimane, ci siamo fatti prendere la mano, ci abbiamo messo un bel po’ di cattiveria, ed eccoci a settembre del 2021: a chiederci cosa fare del nostro gioco.

Equipaggiamento

Atto II

Strategia e Tone of Voice

Non ci abbiamo messo molto a trovare la risposta. Che è stata: “produciamo la prima edizione con una campagna di crowdfunding!”. Perché The Bonfire Game è un progetto di condivisione, e abbiamo voluto dare alle persone la possibilità di partecipare a questa grande storia.
Ma come si fa una campagna di crowdfunding? Un passo alla volta.
Innanzitutto, bisogna fare delle scelte. La prima, nonché una delle più importanti in assoluto, riguarda la comunicazione. Come parlare del gioco? E come far parlare il gioco? Insomma, che Tone of Voice è meglio utilizzare?
Per parlare di The Bonfire Game, abbiamo scelto di sganciare il ToV del gioco da quello di Bonfire, adottandone uno ad hoc e strettamente legato all’atmosfera che si viene a creare quando si gioca. Abbiamo scelto dunque un ToV molto caldo, colorato e diretto. Il primo elemento in cui l’abbiamo riversato è stato il payoff del gioco: “Racconta, se ci riesci”. Nessuna sovrastruttura, nessun giro di parole. Su questo mood leggero e ironico abbiamo costruito tutti i contenuti: dai testi della nostra pagina Ulule che abbiamo realizzato, passando per quelli dedicati a Instagram, il social su cui abbiamo deciso di concentrarci per parlare di The Bonfire Game.

deviazioni

Atto II ½

Cambio di ToV

Tutta la fase di preparazione della campagna crowdfunding è stata lunga e meticolosa. E per renderla memorabile, abbiamo deciso di lanciarla il 22/2/22. Una data impossibile da dimenticare. Non potevamo prevedere che di lì a due giorni la Russia avrebbe invaso l’Ucraina e dato il via a un conflitto tanto drammatico.
La mattina del 24 febbraio, nessuno di noi aveva voglia di scherzare come avevamo fatto nei primi due giorni di campagna. Quel giorno abbiamo scelto di stare in silenzio e lasciare spazio a ciò che stava succedendo alle porte dell’Europa. E abbiamo scelto anche di cambiare il ToV a cui avevamo lavorato e che avevamo già iniziato a utilizzare.
Abbiamo deciso di “abbassare la voce”, modificando di conseguenza anche altri aspetti della nostra strategia di comunicazione. Abbiamo messo da parte alcuni contenuti che avevamo pensato e realizzato per Instagram e ci siamo concentrati di più sul contatto diretto con le persone, utilizzando di più anche il sistema di newsletter messo a disposizione da Ulule.
Un cambio di rotta tutt’altro che semplice, ma che abbiamo sentito di dover attuare. E che, alla fine, ha dato i suoi frutti.

In cammino

Atto III

Un gioco, tre video

Per The Bonfire Game abbiamo realizzato tre prodotti video: un gameplay, un tutorial che riprendesse il regolamento e un teaser che accompagnasse il lancio della campagna.
Con il video gameplay abbiamo scelto di raccontare l’atmosfera che si crea quando si gioca a The Bonfire Game. Abbiamo riunito attorno a un tavolo due attori e un’attrice che hanno giocato una partita completa. Per il risultato finale, abbiamo estratto i momenti salienti senza approfondire le meccaniche di gioco. Per quello, infatti, abbiamo realizzato il video tutorial.
Con il video tutorial abbiamo voluto trasporre in immagini il regolamento di The Bonfire Game, pensato e scritto come una vera e propria storia. Se chi gioca non può o non vuole leggere tutto il regolamento, può impararlo con questo video.
Nel video teaser, infine, abbiamo raccontato la storia di The Bonfire Game e il motivo per cui abbiamo deciso di produrre la prima edizione attraverso una campagna crowdfunding, invitando le persone a supportarci nel modo che avrebbero preferito.
Tre prodotti molto diversi tra loro in termini di contenuti e obiettivi, ma che raccontano The Bonfire Game con lo stesso tono caldo e leggero.

Compagni di viaggio

Atto IV

Qui era tutta campagna

Quindi: abbiamo il ToV (e abbiamo già raccontato come lo abbiamo modificato), i prodotti video e tutti i contenuti fondamentali per il lancio della campagna.
Ma quindi, come si fa una campagna crowdfunding?
Noi siamo partiti da uno studio attento e approfondito del settore in cui ci stavamo muovendo: quello dei giochi da tavolo. Ci siamo informati a fondo su casi di prodotti realizzati (ma anche non realizzati) in crowdfunding e, alla strategia di comunicazione già descritta, abbiamo affiancato il contatto diretto con realtà esterne che, a vario titolo, si occupano di giochi da tavolo. Siamo entrati così in contatto, per esempio, con Al4oPiù e House of Games: canali Youtube (e non solo) che quotidianamente parlano di giochi da tavolo con video recensioni, gameplay e molto altro. A loro abbiamo inviato dei prototipi di The Bonfire Game in modo che potessero giocarci in anteprima e realizzare i video che potete guardare qui sotto, pubblicati entrambi il giorno di lancio della campagna e fondamentali nel dare ancora più spinta all’avvio del progetto.
Per ottenere un’eco ancora maggiore, poi, abbiamo individuato anche influencer meno settoriali, ma comunque interessati ai giochi da tavolo. Uno di questi è Claudio Di Biagio: anche a lui abbiamo inviato un mazzo prototipo che ha mostrato in alcune Instagram stories, portando molte persone a visitare il nostro profilo e a interessarsi a The Bonfire Game. Grazie a questi canali e profili, dunque, abbiamo raggiunto con molta facilità un pubblico ancora più ampio e, soprattutto, perfettamente in target con il nostro progetto.

la meta

Il risultato finale

Vittoria!

Alla fine, grazie a tutto ciò che abbiamo descritto nei paragrafi precedenti, abbiamo raggiunto e superato il nostro obiettivo con un giorno di anticipo rispetto alla scadenza della campagna.
Complessivamente, abbiamo totalizzato questi numeri.
Insomma, la prima edizione di The Bonfire Game è diventata realtà, e a giugno arriverà nelle mani di tutte le persone che hanno contribuito alla campagna crowdfunding, e che ci teniamo a ringraziare anche qui per tutto il sostegno che ci hanno mostrato.

Vuoi acquistare anche tu una copia di The Bonfire Game?
Manda una mail a [email protected].

© 2022 - BONFIRE S.R.L.S., ALL RIGHT RESERVED - CF E P.IVA: 16538841004